Menu' categorie  

Ricerca

Newsletter

Utilizza questo form per iscrivere/cancellare la tua mail dal nostro servizio di newsletter, seleziona dal menu' a tendina l'opzione desiderata.

Il gozzo è una barca da pesca che ha le sue origini nella tradizione marinara italiana. Sono tipici della Liguria, della Campania, ma si trovano anche in Sicilia, Puglia e sulla costa toscana.

Il gozzo era originariamente costruito completamente in legno, ma negli ultimi tempi si è assistito alla diffusione di costruzioni in vetroresina, che rispetto al legno offre una maggior leggerezza, facilità di lavorazione ed un costo inferiore.

La struttura portante del gozzo è una solida chiglia che corre da poppa a prora alla quale sono attaccate una serie di costole che compongono l'ossatura dell'imbarcazione. Il risultato è analogo ad una gabbia toracica, alla quale viene appoggiato il fasciame costituito da una serie di tavole di legno disposte da prora a poppa.

Le forme del gozzo sono particolari e caratteristiche, a partire dai masconi, molto tozzi così come la prua e la poppa; la chiglia funge sia da spina dorsale dell'imbarcazione, che da deriva, sporgendo al di sotto dello scafo e terminando a poppa all'altezza del timone, sorreggendone le femminelle, ed a prora con un prolungamento tipico chiamato pernaccia.

Il piano di calpestio è costituito solamente da un pagliolo in legno, che ha la funzione di creare un piano dove poter camminare. Non esiste un vero e proprio ponte continuo e stagno, anche perché si tratta di una barca di relativamente piccole dimensioni (si va dai 3-4 metri ad una decina, per la capienza da 4 persone in su).

Ci sono alcune traverse (banchi) che fungono da sedile per i passeggeri, e coperture all'estrema poppa ed all'estrema prora, sotto le quali vengono ricavati due gavoni, delimitati da due paratie; si ha così il gavone di prora e il gavone di poppa, che sono solitamente usati per riporre oggetti o attrezzature nautiche.

I gozzi di dimensioni maggiori possono essere "cabinati", ovvero possono avere una sovrastruttura che ricopre e protegge la timoneria (che in questo caso è del tipo a ruota, non più a barra) e, talvolta, può anche estendersi verso prua, ospitando alcune cuccette di fortuna. In quest'ultima configurazione il gozzo prende anche il nome di pilotina.

Buona la tenuta del mare vista la forma dello scafo e la progettazione atta a portare pesi abbastanza gravosi come reti ed altra attrezzatura da pesca professionale e persone


GOZZO 8.50 METRI

GOZZO 8.50 METRI     non disp.


Salve stai cercando un imbarcazione che sia in perfette condizioni di meccanica e carrozzeria? Allora vieni a trovarci presso la nostra concessionaria ...